La ‘parrucca rosa’ di ‘Got talent’ diventa un dolce natalizio

Inserito il Dic 23 2013 - 12:13pm da sposamania-it

Un Natale veramente unico, quello alle porte, per la ‘parrucca rosa’ più celebre del piccolo schermo, Rossella Regina, fortunatissima finalista calabrese d’adozione bolognese di ‘Italia’s got talent’ 2013 che mai avrebbe immaginato, qualche giorno fa, di vedersi recapitata una vera e propria opera d’arte dolciaria raffigurante la scenografia della sua finale di ‘Italia’s got talent’ con tanto di protagonista, alias se medesima. Si tratta della spettacolare sorpresa firmata dalla cake designer palermitana Tiziana Vaglica, strenue fan di Rossella.

Quando mi sono vista recapitare un pacco così gigantesco – ci confessa la ‘voce ironica’ di ‘Got talent’ 2013 – ipotizzavo il solito omaggio culinario natalizio da parte dei consueti benefattori, ma non avrei mai e poi mai immaginato di trovar me medesima dentro, in scala, e, soprattutto, in assetto ‘talentiano’!!! E’ stata la più bella sorpresa che abbia mai ricevuto in tutta la mia vita!!! – conclude entusiasta la cantante-showgirl.

Adagiata in un conchiglione dorato pieno di palloncini bianchi, con tanto di microfono, inconfondibili occhiali-gatto ed un elegantissimo abito rosso: è così che Rossella Regina ha folgorato, a primo acchito, giudici e pubblico della celeberrima trasmissione Mediaset, finalizzando l’opera con un’impeccabile esibizione di un medley di Mina (‘Vorrei che fosse amore’ e ‘Come tu mi vuoi’), ritmato da comici intercalari.
Ed è proprio a questa immagine che l’ottima cake designer Tiziana Vaglica si è ispirata per la realizzazione di quella che è oggettivamente una vera e propria piccola opera d’arte recante, al posto della dicitura ‘Italias got talent’, quella più a tema con le festività del periodo ‘Italia’s got Xmas’.

Seguo ‘Italia’s got talent’ da anni ma le esibizioni di Rossella mi hanno colpita troppo – ci rivela Tiziana – così la ho contattata tramite social networks e dopo aver avuto la fortuna di scambiare quattro chiacchiere con lei, ho maturato l’idea di sorprenderla con un cake topper personalizzato.

21 le ore di lavoro che Tiziana ha dedicato al ‘topper’, come lo si definisce in gergo, realizzato con gum paste e pasta Laped, entrambe specifiche per la modellazione di elementi decorativi 3D. Una passione per il cake design, insomma, quella di Tiziana, che sboccia, per caso, negli ultimi tre anni, ma che diventa totalizzante, oltre che una vera e propria arte, in abbinata alla sua formazione artistica, che, a posteriori del Liceo, spazia dalla lavorazione di ceramiche al restauro alla pittura su tela e legno.

Velleità artistiche a parte, comunque, Tiziana si definisce una cake designer autodidatta: Mi sono formata su libri e riviste inglesi – ci dice – e il mio più grande sogno nel cassetto è rappresentato dal poter avere un’opportunità presso l’Accademia Peggy Porschen di Londra.

Bellissima non vi pare?

Commenta con i tuoi amici su Facebook